In questi giorni il pensiero fisso di tutte le proprietarie dei centri estetici è riorganizzare al meglio la riapertura della propria attività dopo l’emergenza del Covid 19.

Di norma il centro estetico è un luogo dove l’igiene e la pulizia devono regnare sovrani, quindi le norme per la riapertura non vi coglieranno alla sprovvista, andranno solo a rafforzare normali procedimenti che già adottate nella quotidianità.

 Il “Protocollo di sicurezza anti-contagio per lo svolgimento dell’attività di estetista” e le disposizioni legislative anti-COVID-19, prevedono che venga affisso all’ingresso e in altri luoghi molto visibili del proprio centro, e sui propri canali social, le nuove regole di comportano, tra le principali ricordiamo:

• di annullare l’appuntamento qualora la temperatura corporea superasse i 37,5°;

• evitare l’ingresso e/o la permanenza nel centro estetico qualora si avvertano i sintomi del COVID-19;

• l’impegno a rispettare la distanza di sicurezza imposte.

Che norme igieniche devono rispettare i dipendenti per la riapertura dei centri estetici?

Prima di recarsi sul posto di lavoro i dipendenti devono misurare la loro temperatura e accertarsi che non superi i 37,5° solo in questo caso possono recarsi sul posto di lavoro. Dovranno necessariamente indossare una mascherina chirurgica. utilizzate in conformità a quanto previsto dalle indicazioni dell’articolo 16 del decreto 17 marzo 2020, n.18 e dell’organizzazione mondiale della sanità.

Si raccomanda l’utilizzo dei calzari e si consiglia di igienizzare continuamente il percorso.

Anche negli spogliatoi e tra colleghi è preferibile sempre mantenere le distanze di sicurezza e scaglionare i tempi di ingresso. Indossare sempre una divisa pulita e riporre sempre gli indumenti usati all’esterno in un armadietto  separandoli da quelli che si useranno per il lavoro.

Prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento indossare guanti monouso, mascherina, visiera e occhiali.

La visiera potettiva di Gamax è un accessorio indispensabile per la sicurezza sia delle clienti che delle operatrici. E’ comoda da pulire e igienizzare, resiste ai liquidi. E’ comoda da indossare grazie al suo cerchietto regolabile e leggera visto che pesa solo 39g. Questo prodotto professionale protettivo è Senza PVC, Senza Plastificanti e Senza Ftalati dannosi per gli ormoni. Prodotto realizzato nell’Unione Europea. Certificato di conformità CE secondo la Direttiva 93/42 / CEE sui dispositivi medici.

E’ obbligatorio lavarsi spesso le mani con sapone e soluzioni igienizzanti, all’ingresso, dopo l’uscita dai servizi igienici e al rientro dalla pausa pranzo.

Attenzione: ricordarsi che le mascherine chirurgiche monouso possono essere smaltite sempre come un rifiuto normale, nei casi dubbi o certi di Covid dovranno essere smaltite come rifiuto speciale.

Quali sono le norme da rispettare per il cliente?

Prima di recarsi al centro estetico, nel rispetto di ogni misura preventiva per il Covid 19 il cliente deve accertarsi che la sua temperatura corporea non sia superiore ai 37,5°, tosse, dolori muscolari, mal di testa raffreddore e altre difficoltà respiratorie. Deve accertarsi di non essere stato in contatto con persone che abbiano avuto questi sintomi negli ultimi 14 giorni o con persone affette da covid 19.

Ogni cliente può accedere al centro estetico solo previo appuntamento telefonico confermato, deve presentarsi da solo, senza accompagnatori, per evitare assembramenti.

Chi accede al centro estetico deve essere munito di mascherina e indossare i copri calzari o riporre le proprie scarpe in un sacchetto, in caso alternativo bisogna igienizzare il percorso del cliente.

Deve detergere le proprie mani con un igienizzante, lasciare da parte borse, giacche e altri effetti personali.





Il nostro liquido igienizzante è a base di Isopropyl alcohol 93,2%.
E’ adatto per mani e strumenti di lavoro. E’ ad asciugatura rapida e non necessita di acqua.
E’ dotato di un diffusore spray e contenuto in un pratico flacone in metallo da 100 ml.

Come effettuare i trattamenti dopo al riapertura dei centri estetici?

L’estetista deve essere sempre munita di guanti monouso, mascherina chirurgica e visiera.

Prima di indossare i guanti deve aver eseguito un accurato lavaggio elle mani, per almeno 20 secondi con gel o detergenti specifici.

In caso di trattamenti sul viso del cliente per l’operatore sarà necessario l’utilizzo di mascherine FFP2, o FFP3 senza valvola, le uniche capaci di proteggere dal rischio di contagio sia l’estetista sia la cliente.

Una volta finito il trattamento si bisogna rimuovere tutti i prodotti monouso utilizzati e con cui il cliente è venuto a contatto. Per essere informato su tutti i prodotti monouso disponibili attualmente in casa Gamax ti consigliamo di leggere l’articolo dedicato.

Bisogna inoltre pulire scrupolosamente tutte le superfici della cabina con disinfettanti idroalcolici o a base di cloro con particolare attenzione a tutte le apparecchiature e strumenti con cui il cliente è venuto in contatto.

Potete usare per disinfettare le superfici Mikrozid un disinfettante a base di alcol non invasivo. Non contiene aldeidi, asciuga rapidamente e non lascia residui. Agisce su Spettro d’azione: batteri (incl. TB), funghi, MRSA, HBV, HCV, HIV, Adenovirus, Norovirus, Rotavirus, Papovavirus, Poliovirus, Vaccinia virus.

Le procedure di prevenzione richiederanno più tempo rispetto al solito, il consiglio è quindi quello di distanziare bene gli appuntamenti l’uno dall’altro.Un trattamento che normalmente durava un’ora adesso ha bisogno di almeno un’ora e mezza. Regolatevi bene con i tempi ed evitate di far formare code e assembramenti.

Cosa fare per sanificare il centro estetico?

Dopo l’emergenza al momento della riapertura dei centri estetici bisogna sanificare ambienti, oggetti, strumenti e apparecchiature. Ti consigliamo di approfondire la differenza tra disinfettare, igienizzare e sanificare, a tal proposito puoi leggere quest’ interessante articolo chiarificatore cliccando qui.

Il nostro consiglio per gli strumenti è quello di igienizzare tutto con l’autoclave. Sono in vendita dei pratici sacchetti in carta medicali e plastica che consentono che assicurano un’elevata protezione antibatterica, garantita dallo speciale indicatore che cambia colore dopo la sterilizzazione.

Sono disponibili in due formati uno più piccolo da 57×130 mm ideale per sterilizzare le punte di fresa e uno più grande 90x255mm utile per tronchesi, spingicuticole e pinze.

La titolare del Centro Estetico deve garantire la quotidiana pulizia del centro con prodotti a norma di legge, ossia con soluzioni contenenti ipoclorito di sodio allo 0,1% oppure etanolo al 70% di tutte le superfici toccate di frequente anche tablet, pc, telefoni, citofoni, maniglie, reception e superfici dei sanitari.

Nel caso il locale sia stato frequentato da una persona affetta da Covid 19 si dovrà procedere con la pulizia e la sanificazione secondo le disposizioni della circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute nonché alla loro ventilazione.