Lima unghie: quale scegliere e come usarla

La lima per le unghie e è uno degli strumenti fondamentali per qualsiasi trattamento di onicotecnica ma anche per realizzare una semplice manicure. Oggi vediamo insieme alcuni dettagli che è importante conoscere al riguardo.

Tipi di lima unghie

Esistono tanti tipi di lime quanti sono i suoi utilizzi. La lima serve infatti per accorciare, definire e dare forma alle unghie in generale; serve inoltre per rimuovere e trattare ricostruzioni in gel, acrilico e acrygel; altri tipi di lime servono per trattare la superficie ungueale e opacizzarla. 

Dati tutti questi possibili utilizzi vediamo quali sono le lime più adatte a ogni trattamento: 

Accorciare/definire 

Per unghie naturali consigliamo per questo scopo la Lima per unghie Oro 240/240. Ha una forma dritta e una grana fina, delicata e maneggevole vi aiuterà a preparare le unghie prima dei trattamenti. 

lima grana 240/240
Lima Oro Gamax

Per unghie ricostruite consigliamo una Lima per unghie Zebra boomerang 100/180.

Opacizzare

Se si tratta della superficie naturale dell’unghia, consigliamo: Lima per unghie Oro 240/240.

Se si tratta di opacizzare e intervenire su una ricostruzione in gel, acrilico o acrygel, consigliamo: Lima per unghie Zebra smile 1 pz 180/180.

lima zebra
Lima Zebra Smile

Lucidare

Per lucidare l’unghia naturale consigliamo la Lima per unghie Glossing.

La forma della lima

  • Curva: conosciuta anche come boomerang o banana, permette di limare bene i bordi esterni delle unghie. Particolarmente utile nella ricostruzione perché arriva a trattare bene la zona delle cuticole.
  • Dritta: il suo utilizzo è abbastanza universale, è molto semplice da usare ma meno precisa, particolarmente utile per dare forma alle unghie 
  • A mezzaluna: è la più usata tra le professioniste perché ha sia il lato dritto, sia quello arrotondato. 

La grana

Indica la durezza o ruvidità di una lima: più sottile è la grana e meno è abrasiva la lima (lime che partono da 150/180/200/240); al contrario una grana bassa indica un grado di abrasività elevato (lime che partono da 80/100/120). È possibile trovare l’indicazione del grit o grana sulla lima stessa.

  • La grana 80/100: può essere utile per rimuovere una ricostruzione in gel, acrilico o acrygel; per ridurre lo spessore della ricostruzione; per dare forma alle unghie particolarmente lunghe.
  • La grana 100/150: utile per limare o rimuovere il gel, ma con una delicatezza maggiore rispetto alla grana 80/100. Si può usare anche per accorciare e dare forma alle unghie. 
  • La grana 180/200: è una grana delicata che si utilizza sulla superficie ungueale per opacizzarla o per togliere lo smalto semipermanente.
  • La grana 200/240: è la grana più fine in assoluto, si usa per definire e livellare la struttura di una ricostruzione o per rimuovere ulteriori residui di semipermanente. 

Limare una ricostruzione unghie

Una volta polimerizzata la vostra struttura in gel o acrygel (o nel caso dell’acrilico una volta che si è completamente asciugato e indurito), potete procedere con la limatura dell’unghia. 

Come abbiamo accennato sopra, bisogna utilizzare una grana grossa per modificare questo tipo di strutture. Quando si raggiunge la forma desiderata si può passare a una grana più sottile per ottenere un effetto preciso e definito.

Normalmente si procede prima con la limatura dei valli laterali, i quali devono essere simmetrici e dello stesso spessore.

lima per unghie
Come si lima l’unghia

Si procede poi con la limatura della bombatura o curvatura dell’unghia. 

È fondamentale eseguire movimenti precisi e controllare sempre il parallelismo dei bordi

Per realizzare forme speciali, come ad esempio la mandorla o lo stiletto, si lavorano prima i laterali, poi si lima il lato inferiore dell’unghia, per assottigliare la ricostruzione e pareggiarne la struttura, per ultimo si lima la punta. In questi casi bisogna eseguire movimenti rapidi e precisi e controllare sempre che gli spessori siano equilibrati.

Come usare la lima per unghie

Anzitutto parliamo di come impugnare correttamente la lima: bisogna tenerla tra l’indice il medio e appoggiare il pollice sopra per esercitare la giusta pressione. Sarà infatti proprio la pressione esercitata dal pollice a determinare la forza esercitata dalla lima sull’unghia.

limare le unghie
Come limare le unghie

Per le forme classiche è bene eseguire movimenti precisi e sempre nella stessa direzione. Per le forme speciali è meglio eseguire movimenti rapidi e regolari in base alla forma che si desidera realizzare. Essendo un lavoro completamente artigianale, sarà l’abilità dell’onicotecnica a fare la differenza, oltre ovviamente all’utilizzo di prodotti di ottima qualità. 

Per sapere quali forme puoi dare alle tue unghie dai un’occhiata al nostro articolo Come scegliere la forma unghie perfetta!

Come limare le unghie dei piedi

Come limare le unghie dei piedi? A differenza di quelle delle mani, le unghie dei piedi devono mantenere sempre una limatura funzionale alla camminata, che altrimenti sarebbe compromessa. Procedi quindi dal centro e poi spostati verso gli angoli andando avanti e indietro, per creare una forma ovale o leggermente squadrata (non troppo, per evitare che l’unghia possa impigliarsi a calze o collant).

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Digita il testo e premi il tasto invio per effettuare una ricerca